11
Apr
2014

Rock and Roll Hall of Fame 2014, le 9 new entry

Rock and Roll Hall of Fame 2014, le 9 new entry
Silvio Barbieri

Celebrazioni ed emozioni al Barclay's Centre di Brooklin, New York  

Si č tenuta nella notte tra il 10 e l'11 aprile la cerimonia per l'ingresso nella Rock and Roll Hall of Fame, tra i momenti più attesi vi erano la partecipazione dei Kiss (finalmente chiamati a entrare a far parte della schiera degli "eletti") e quella dei Nirvana (nell'anno del 20esimo anniversario della morte di Kurt Cobain).

Peter Gabriel entra nella RRHOF per la seconda volta (la prima fu nel 2010, come cantante dei Genesis), presentato da Chris Martin dei Coldplay, che ha anche duettato con lui in una versione di " Washing of the water".

Foto: Kiss

I Kiss si sono presentati sul palco con un atteggiamento apatico e piuttosto svogliato come del resto lasciavano presagire le polemiche che da qualche tempo imperversavano sull'organizzazione della manifestazione rea di averli esclusi per troppo tempo, avevano infatti annunciato che non si sarebbero esibiti e così č stato! Hanno abbandonato il palco in fretta, lasciando spazio a Cat Stevens che si č esibito con 3 dei suoi più grandi successi: "Father and son", "Wild World" e "Peace Train".
Un momento ricco di emozione č stato quello che ha visto protagonista la E Street Band, presentata da Bruce Springsteen: il gruppo, con il Boss a fare gli onori di casa e a cantare, ha proposta una intensa versione di "The river" e di "Kitty's back".

E'  stato quindi  il turno di Daryl Hall & John Oates che, saliti sul palco subito dopo, hanno avuto problemi tecnici coi monitor spia; sono tuttavia riusciti a minimizzare l'inconveniente con qualche battuta scherzosa, attribuendo la responsabilitą dell'accaduto  al gruppo del Boss che li aveva preceduti.

Altra artista inserita quest'anno nella Hall of Fame č stata Linda Ronstadt la quale purtroppo non ha potuto partecipare a causa del Parkinson, la sua malattia che non le permette più di cantare; a rappresentarla sono salite sul palco Carrie Underwood, Emmylou Harris, Bonnie Raitt, Sheryl Crow e Stevie Nicks, che si sono esibite con una rilettura dei brani "When will I be loved" e "It's so easy".
Tra i nuovi "eletti" figurano anche due tra i più importanti manager della storia del rock, si tratta di Andrew Loog Oldham, impresario dei Rolling Stones degli inizi che ha contribuito sensibilmente alla loro celebritą, e di Brian Epstein, storico manager dei Beatles che li ha accompagnati dai primi passi nel mondo della discografia nel 1962, fino alla sua prematura morte avvenuta nel 1967.


La parte finale dello show č stata quella maggiormente toccante: stiamo parlando dei Nirvana. Dave Grohl e Krist Novoselic (i due membri rimanenti del trio originale) sono saliti sul palco insieme alla madre di Kurt Cobain, a Courtney Love (vedova di Kurt) e a Michael Stipe dei R.E.M., che li ha presentati.
Courtney ha accettato la statuetta della RRHOF per il marito e ha detto: "Voglio darla a Frances, nostra figlia, che non č potuta venire perché non sta bene". Il tutto si č poi concluso con un inaspettato abbraccio di Courtney con gli altri membri della band.
  In conclusione, aiutati da star tutte al femminile (Lorde, Joan Jett, Kim Gordon e Annie Clark -alias St. Vincent), Novoselic, Grohl e Pat Smear, arrivato nei Nirvana solo verso la fine della loro carriera,  si sono esibiti in quattro brani, emozionando il pubblico.



 Ultime tesine e appunti caricati

Seguici su:
Seguici su FacebookSeguici su Twitter

 

© Tesine.net č una testata giornalistica online registrata al Tribunale di Ferrara con autorizzazione n. 4/11 del 10 maggio 2011 - Partita IVA: 04304390372